“CALEMBOURS FABULEUX”. I PATCHWORKS ARTISTICI DI CHIARA SPAGNOLI GABARDI

http://www.factorystylemag.it/wp-content/uploads/2014/10/French-Manicure-30cm-x-30cm-CALEMBOURS-FABULEUX.jpg

La Galerie Espèces d’Espaces  a Parigi presenta l’artista Chiara Spagnoli Gabardi con la mostra “CALEMBOURS FABULEUX” in scena dal 12 ottobre al 8 novembre 2014.
All’interno della mostra “Calembours fabuleux“, l’artista Chiara Spagnoli Gabardi presenta la sua prima mostra personale a Parigi: un laboratorio di idee attraverso dieci collage di oggetti assemblati su tela a modi “patchworks”.

I Calembours favolosi sono dei giochi di parole e di materia, che ci catapultano nell’universo di una giovane artista milanese che ci parla della vita con ironia e semplicità.
Chiara Spagnoli Gabardi arriva da New York dove vive e lavora come giornalista e artista, e dove ha esposto i suoi quadri affianco alla opere di artisti come Andy Warhol, nonché suo grande ispiratore.
Ci propone dei materiali disposti su tela che ricordano la “pop art”, il dadaismo e  il “ready made” rivisitati. Gioca con i materiali, gli oggetti, le parole, con lo stesso approccio ironico che in qualche modo ricorda quello di Duchamp.
Si tratta di un’arte fresca dove significante e significato giocano insieme.
La parola è forte nelle sue incomprensioni e Chiara unisce la materia, gli oggetti, le provocazioni con un umorismo tipicamente
 ”british”, un sorriso enigmatico piuttosto che una grassa risata.
Gli oggetti diventano la ricerca artistica o lo strumento utile sia all’artista sia al pubblico, per la narrazione di nuove storie…
I titoli delle opere ci riportano spesso alla storia degli artisti del 19esimo secolo, Chiara Spagnoli Gabardi gioca con l’epoca classica per raccontarci il mondo contemporaneo, dove l’essere umano è schiacciato dai nuovi media.
Per questo motivo l’artista fa ritorno agli oggetti più elementari, per spronare al dialogo effettivo, attraverso l’utilizzo su tela di cibi e oggetti.
Gli oggetti utilizzati son vari come cuscini, forchette, carte da gioco, patatine fritte, biscotti e molti altri materiali per alludere a una delle più grandi facoltà della nostra specie, ovvero l’inventiva umana.”

 

Cristina Vannuzzi Landini

Per informazioni
Sito Web: www.chiaraspagnoliart.com

 

CALEMBOURS-FABULEUX

 

CALEMBOURS-FABULEUX-paris