“LE POZIONI D’AMORE” A PITTI FRAGRANZE 2014

http://www.factorystylemag.it/wp-content/uploads/2014/09/LE-POZIONI-DAMORE-A-PITTI-FRAGRANZE-2014-_-FIRENZE.jpg

In occasione di Pitti Fragranze 2014Intertrade Group ha riportato a Firenze il suo progetto olfattivo-artistico con un nuovo inedito concept, curato da Cristiano Seganfreddo e realizzato in esclusiva per Pitti: Le pozioni d’amore.
8 nasi si sono messi il cappello del mago per lavorare sulla creazione di speciali, uniche, esclusive pozioni magiche d’amore.
Della selezione internazionale di talenti scelti da Celso Fadelli, CEO di Intertrade, fanno parte: Cécile Hua, Ralf Schwieger, Cyrill Rolland, Celine Ripert, Christian Vermorel, Alex Lee, Arturetto Landi, Vanina Muracciole.

Pozioni che nulla hanno a che vedere con profumi esistenti o edizioni in commercio.
Effluvi potenti che si sono intrecciati con le creazioni visive di 8 illustratori internazionali: Alvvino, Matteo Cibic, Patricia Gimeno, Alessandro Gori, La Tigre, Elena Xausa, Anna Parini, Think Work Observe, scelti dall’art director Alessio Avventuroso, accompagnati da un percorso letterario a cura dell’autore Giuseppe Santonocito.
Un viaggio immaginario che si è snodato intorno al tema dell’amore.
8 casi celebri di Love Magic Potions, tratte dalla letteratura di ogni tempo e latitudine, hanno raccontato di amori e di passioni generati da alchimie afrodisiache: elisir, pozioni, filtri e bevande d’ amore.
Grandi tele stampate, totem e installazioni free stand hanno guidato il visitatore all’interno dello spazio Alcatraz, dove grazie alle boule olfattive hanno potuto completare l’esperienza olfattiva ed emozionale con tutte le novità di Intertrade Group e dei brand presentati.
Uno speciale video reportage è stato curatato dalla creatrice delle fragranza Roads, Danielle Ryan, che durante i giorni della manifestazione ha chiesto ai visitatori, ai nasi, agli artisti qual è era la loro personale visione dell’amore, che effetto fa, ancora oggi, questa parola il cui significato è di per sè inafferrabile e ancora misteriosamente affascinante.

Redazione
PITTI-FRAGRANZE-2014-FIRENZE