MARK MORIARTY VINCITORE DI S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2015

http://www.factorystylemag.it/wp-content/uploads/2015/06/Mark-Moriarty.jpg

È Mark Moriarty il S.Pellegrino Young Chef 2015. Durante l’esclusiva serata di gala che si è tenuta venerd’ 26 giugno al The Mall di Milano, lo chef irlandese del Culinary Counter di Dublino ha conquistato il titolo, trionfando sugli altri 19 finalisti internazionali con il suo piatto Celeriac baked in barley and fermented hay, cured and smoked celeriac, tutto a base di sedano rapa, che nel servizio prevedeva l’uso di una tazza appartenuta a sua nonna. Una ricetta con ingredienti umili, di chiara identità irlandese in cui emerge il legame con la tradizione della terra di origine dello chef.

La vittoria è il punto di arrivo che è stato “un lungo viaggio” iniziato a novembre 2014, quando oltre 3000 giovani chef da tutto il mondo hanno presentato la propria candidatura  per poi partecipare alle selezioni locali, da cui sono emersi i 20 finalisti che si sono sfidati a Milano.
Moriarty è stato premiato da una straordinaria giuria formata da sette chef che costituiscono un vero punto di riferimento nel panorama gastronomico mondiale: Gastón Acurio, Yannick Alléno, Massimo Bottura, Margot Janse, Yoshihiro Narisawa, Joan Roca e Grant Achatz. “Il premio è un traguardo emozionante ed è stato straordinario incontrare e lavorare con colleghi e persone meravigliose in un clima di grande collaborazione e serietà professionale. Sono orgoglioso di avere conquistato il podio per il mio Paese, l’Irlanda, grazie anche ai consigli di una grandissima chef come Clair Smith che ringrazio per l’indispensabile supporto” ha dichiarato Mark sul palco.

Sul podio, al secondo posto, la peruviana Maria José Jordan con il suo piatto Immortal Technique: Citrus, Rosemary, Gin, seguita dal norvegese Christian André Pettersen che ha presentato il piatto East meets West. La fase finale del talent ha visto sfidarsi giovani che hanno dimostrato tutta la loro passione per il mestiere di chef. Tra loro anche il ventiquatrenne Paolo Griffa, sous chef del ristorate Piccolo Lago di Mergozzo,  supportato dalla mentor Cristina Bowerman che non si è qualificato per il podio  ma che ha dato grandissima prova di maturità e determinazione.
In occasione della prima edizione della competizione internazionale, S.Pellegrino ha scelto come partner ALMA, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, centro di formazione leader nel mondo per la cucina e l’ospitalità italiana (www.alma.scuolacucina.it), che ha selezionato i primi 10 finalisti di ognuna delle 20 regioni o Paesi del mondo.
Durante la finalissima a Milano, ALMA ha messo a disposizione dei giovani chef e dell’organizzazione 25 mentori, 3 Executive Chef oltre ad alcuni dei suoi più illustri insegnanti fra cui Giovanni Ciresa, Matteo Berti, Cristian Broglia, Piero Di Turi.”.

Grazie alla partnership con Vogue Italia, che condivide con S.Pellegrino l’impegno nell’individuare e promuovere nuovi talenti su scala internazionale, sono stati assegnati nel corso della serata diversi importanti premi. Poco prima della proclamazione del S.Pellegrino Young Chef 2015, sono stati assegnati due premi alla Migliore Coppia Chef-Designer.
Vogue Italia ha abbinato a ogni chef un designer emergente, selezionato attraverso un processo di scouting internazionale. Ogni designer ha ideato una creazione di moda ispirata al piatto d’autore dello chef partner, dando luogo a una fusione senza precendenti tra moda e alta cucina.
Sia gli ospiti che hanno partecipato alla finalissima  che la web community che ha risposto ai sondaggi on line su vogue.it – edizione online del prestigioso magazine – hanno votato per Maria Jose Jordan chef de partie del ristorante Amaz di Lima (Peru) e Paola Cademartori 30enne designer brasiliana diventata famosa per le sue borse.
Vogue Italia ha eletto infine la cinese Xiao Li  Miglior Designer, votato da una giuria guidata da Franca Sozzani, Editor-in-Chief di Vogue Italia, Direttore Editoriale di Condé Nast Italia, Global Ambassador contro la fame (WFP) composta da alcuni fra i personaggi più influenti nella moda e nel design come Massimo Giorgetti, Ennio Capasa, Alberta Ferretti, Sara Maino, Marlene Taschen, Giò Marconi.

 

Redazione